Cittadella-Pescara, Venturato: “Manca un po’ di fattore-testa, per stare in alto serve…”

di Redazione PadovaSport.TV

La buona notizia circolata ieri alla vigilia di Cittadella-Pescara è che Frank Tsadjout è tornato abile e arruolabile. Probabilmente giocherà dal primo minuto oggi al Tombolato (fischio d’inizio alle 19) e accanto a lui ci sarà Tavernelli. L’hard turnover, del resto, è un marchio di fabbrica di Roberto Venturato, che punta tutto sul coinvolgimento di tutta la rosa per affrontare la stagione. Contro il Pescara, occhio a non farsi ingannare dalla classifica degli abruzzesi: “A me sembra – dice il tecnico granata –  che la rosa del Pescara sia molto importante. Non dobbiamo guardare la classifica e serve avere l’approccio giusto. Anche squadre che hanno una classifica peggiore hanno capacità e potenzialità di giocatori per risalire la corrente. Dobbiamo essere bravi a interpretare la partita, mantenendo la nostra identità all’interno della rosa».

Venturato ha individuato pregi e difetti di una squadra che sinora è andata sull’ottovolante: «Il limite che si è evidenziato in questo campionato è quello di non riuscire a dare continuità in situazioni in cui le nostre caratteristiche vengono esaltate. Ci è mancato un po’ un fattore di testa e qualche volta siamo stati meno attenti nel riuscire a sfruttare le nostre caratteristiche. Sulla voglia non ho dubbi dei miei ragazzi. Il Monza è una squadra di grande spessore e di grande capacità, affrontarla in un certo modo è sicuramente un merito. Adesso c’è il Pescara, dobbiamo interpretare al meglio questo impegno”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy