Cittadella-Spezia, Venturato: “Prime gare insidiose, per la formazione sceglierò all’ultimo”

Cittadella-Spezia, Venturato: “Prime gare insidiose, per la formazione sceglierò all’ultimo”

di Redazione PadovaSport.TV

Prima di campionato per il Cittadella che stasera ospiterà lo Spezia di Vincenzo Italiano. Per questo esordio mister Venturato non potrà contare su Proia, squalificato, sugli infortunati Frare, D’Urso (affaticamento) e Rizzo (lesione al pettineo, muscolo che sostiene l’anca), e su Luppi, non ancora in condizione, mentre tornano a disposizione Benedetti, De Marchi e Mora. Assenze a parte, l’obiettivo non può che essere quello di prolungare la striscia che ha visto il tecnico di origini australiane sempre vincente all’avvio negli ultimi 4 tornei.

«Le prime sono sempre gare insidiose – ha detto Venturato alla vigilia – In questa caso si affrontano due squadre che, nella passata stagione, si so- no comportate molto bene, arrivando a incontrarsi ai playoff, e che provano sempre a fare la partita. Italiano non lo conosco personalmente ma l’anno scorso ha realizzato grandissime cose, schiera squadre aggressive e, anche se questo Spezia non ha più Okereke e Augello, può comunque contare su una rosa di qualità, molto simile a quella che c’era. Celar? Lui viene dalla Primavera, ha incontrato delle difficoltà, che sta superando, e ha già dimostrato di avere talento. Le valutazioni le farò all’ultimo momento». Resta poi da capire chi si sistemerà sulla trequarti, ricoprendo il delicato ruolo che nella scorsa stagione era di Schenetti. «Schenetti è stato un elemento importante ma ha operato scelte diverse e ora non è più con noi. In rosa abbiamo giocatori che già nello scorso campionato hanno dimostrato di potersi comportare bene in quella posizione (Panìco, ndr) e in più ci sono nuovi arrivati come Gargiulo, che nelle due partite di Coppa ha fatto il suo, e come lo stesso Luppi, che potrà essere impiegato lì: valuteremo di volta in volta anche considerando gli avversari e le diverse fasi della partita, in modo da presentare sempre una squadra equilibrata».

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy