Cittadella: un punto sul mercato

Cittadella: un punto sul mercato

di Redazione PadovaSport.TV

Dopo una delle stagioni migliori della propria storia, il Cittadella riparte con l’obiettivo di allestire una squadra di valore e prospetto che il 24 agosto possa iniziare nelle migliori condizioni possibili il campionato di Serie B. La dirigenza granata, come ogni anno, sta facendo un grande lavoro per rimpiazzare i giocatori in prestito tornati alle rispettive basi o che, per un motivo o per l’altro, cambieranno casacca durante l’estate. Rispetto allo scorso anno il Cittadella parte con una base di gioco consolidata, con un manipolo di uomini cresciuto stabilmente sotto la guida di Venturato e su un appeal nazionale che rispetto alla scorsa stagione è migliorato notevolmente. Grazie ai risultati delle ultime stagioni, Cittadella è considerata per i giovani una piazza importante dove crescere, consolidarsi, fare il salto di qualità o, perché no, rimanere e fare la storia.

Il Citta, infatti, resta una delle squadre cadette che ogni anno si candidano per la promozione in serie A. Per conoscere le rivali dei granata nella corsa al campionato maggiore è possibile consultare i pronostici calcio a partire dalla prossima stagione su siti specializzati come wincomparator. Il Cittadella è davvero uno dei club favoriti per la promozione diretta? Per puntare alla A, innanzitutto, un progetto vincente passa inevitabilmente dal mercato.

Facendo il punto su quello granata, si è cominciato dalle cessioni, in particolare dal reparto che più ha fatto sognare i tifosi quest’anno: l’attacco. La coppia titolare composta da Moncini e Finotto ha fatto ritorno alla SPAL. Se il primo, grande protagonista con 15 gol in 22 presenze del girone di ritorno, si giocherà le proprie chance in A, per il secondo è previsto un nuovo prestito: probabile l’approdo a un Monza davvero scatenato in questa sessione di mercato. Sempre al Monza, poi, dovrebbe approdare Schenetti. Il centrocampista milanese, a Cittadella dal 2014, dovrebbe trasferirsi alla corte di Brocchi anche se il tutto deve ancora essere ufficializzato. Per quanto riguarda la difesa, invece, probabilmente partiranno i due terzini Ghiringhelli e Benedetti. Quest’ultimo ha molto ben figurato nella passata stagione e ha molto mercato in B.

Marchetti e il suo staff stanno lavorando febbrilmente per sostituire chi è già partito e chi probabilmente si accaserà altrove. In questo senso, un ottimo colpo è stato compiuto tesserando il nazionale sloveno under 21 Zan Celar. Il ragazzo ha disputato l’ultima stagione con la Primavera della Roma stabilendo una media realizzativa di un gol a partita. Celar potrebbe ritagliarsi molto spazio nell’attacco granata anche se il reparto è ancora parzialmente scoperto. Contribuirà a completarlo Rosafio, primo acquisto di questa campagna, prelevato dalla Cavese con cui ha disputato un’ottima Serie C lo scorso anno. Si attende Gargiulo dall’Imolese, ai playoff sempre di Serie C lo scorso anno, che arriverà assieme al veronese De Marchi, mentre è sfumata la suggestione Kownacki che è stato acquistato dal Fortuna Düsseldorf, club militante in Bundesliga.

Ciò che consola mister Venturato è che l’ossatura della squadra rimarrà intatta, a partire dal portiere Paleari, miglior estremo difensore della Serie B 2018-2019. Il brianzolo è cresciuto moltissimo in Veneto e una sua cessione non è contemplata. Ha rinnovato per una nuova stagione capitan Iori, vera anima della squadra, e anche i centrali difensivi Siega e Adorni resteranno. Tutto da definire infine il futuro di Proia, giocatore di indubbio valore ma protagonista in negativo dei playoff granata su cui ci sono richieste dalla Serie B (Pescara in primis).

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy