Diaw: “Se la rigiochiamo passiamo 99 volte su 100. Il mio futuro? Ora non ci penso”

Diaw: “Se la rigiochiamo passiamo 99 volte su 100. Il mio futuro? Ora non ci penso”

di Tommaso Rocca

“Se si perde vuol dire che si è commesso anche qualche errore, ma mercoledì ci ha detto veramente male e usciamo a testa alta”. A parlare a “Il Gazzettino” dopo il beffardo e fatale Ko contro il Frosinone è Davide Diaw, attaccante del Cittadella autore peraltro di una doppietta. Il quale aggiunge: “Se rigiocassimo allo stesso modo per altre cento volte la partita, in 99 casi la vinceremmo. Volevamo passare il turno, non ce l’abbiamo fatta per un niente e rimane un grande amaro in bocca. Uscire in questo modo ti fa arrabbiare ancora di più, anche se sappiamo che questo è il bello e al tempo stesso il brutto del calcio che a volte ti delude e in altre ti regala grandi soddisfazioni. Bisogna prenderla così, fa parte del gioco”. Chiusura sul suo futuro: “Ho ancora due anni, adesso non ci sto pensando, c’è solo tanta delusione”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy