Ex Cittadella, l’attaccante Panico accusato di lesioni colpose gravi: i fatti

Ex Cittadella, l’attaccante Panico accusato di lesioni colpose gravi: i fatti

di Redazione PadovaSport.TV

L’attaccante Giuseppe Panico, che è da poco passato dal Cittadella al Novara, è sotto processo per un fatto risalente allo scorso gennaio: è accusato di lesioni colpose gravi. Era il 14 gennaio 2019, nel territorio di Cittadella, Panico al volante della sua Mercedes Classe A non aveva rispettato il segnale di stop, proseguendo la sua corsa nonostante l’indicazione di dare la precedenza e fermarsi per poter avere una visibilità adeguata prima di attraversare l’arteria. L’impatto con una signora che stava percorrendo in bici quella strada è stato inevitabile e violento: in ospedale è stata sottoposta anche a un intervento chirurgico di ricomposizione della duplice frattura. La Polizia Municipale di Cittadella (guidata allora dal comandante Antonio Paolocci) ha provato a scagionare l’attaccante, trasmettendo addirittura in Procura un rapporto che sottolineava come il cartello stradale di stop non risultava ancora omologato, pur correttamente installato poco prima dell’intersezione stradale. Un punto di vista che non ha convinto la Pm padovana Silvia Golin, che ha convocato per chiarimenti lo stesso Paolocci. Via al procedimento penale, Panico dovrà ora rispondere di lesioni colpose gravi.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy