Var in serie B, si continua a discutere. Balata la dà per scontata dal girone di ritorno, Nicchi frena

di Redazione PadovaSport.TV

Ci sarà o no questa benedetta Var in B? Il parto è complicatissimo. L’argomento è tornato alla ribalta dopo un avvio di campionato (partito con la sola novità delle due Can riunite) che ha fatto registrare un disagio degli arbitri: se sono in A hanno l’ancora di salvezza della tecnologia, se sono in B sono senza rete. E con le società che – dopo i primi errori – hanno fatto pressione alla Lega per intervenire. Da qui, dopo diversi incontri in Assemblea (anche con il project leader Filippo Merchiori), è arrivato a sorpresa l’annuncio di giovedì di Mauro Balata: «Dal girone di ritorno si parte!». Ma al capo degli arbitri Marcello Nicchi non è piaciuto essere messo davanti al fatto compiuto. Come se la Lega B ritenesse scontato il servizio. I club che giovedì in assemblea hanno dato il via libera alla Var sono state spiazzate dal netto «no» di Nicchi. C’è chi preferisce mettersi alla finestra ed aspettare gli sviluppi e chi prende posizione. Forse lunedì, nel Consiglio federale, si troverà il modo di affrontare l’argomento (anche se non è all’ordine del giorno): Gravina – comunque non felice della presa di posizione unilaterale della B – proverà a chiarire con Balata e Nicchi. Tuttavia il rischio è che salti tutto. Facendo andare di mezzo gli stessi arbitri – i primi a invocare la tecnologia – e il campionato. Che da questo punto di vista continua a essere di… serie B.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy