Cittadella-Reggiana, Venturato: “Per l’attacco valuto due ipotesi”

di Redazione PadovaSport.TV

Impegno casalingo domani per il Cittadella, al Tombolato arriva la Reggiana nella 5ª giornata di ritorno di Serie BKT. I tamponi rapidi effettuati al gruppo squadra in vista del match hanno dato tutti esito negativo. Tornano a disposizione di Venturato capitan Iori e Tavernelli, ancora ai box Vita assieme a Mastrantonio e Tsadjout.
L’attaccante granata, nella gara di Lignano contro il Pordenone, ha rimediato una sublussazione acromion claveare alla spalla sinistra. Vita ieri ha avvertito ancora problemi ai flessori della coscia sinistra mentre Mastrantonio è alle prese con un fastidio muscolare al retto femorale sinistro.

Le parole di Venturato

Queste le parole di Venturato alla vigilia del match: “Giochiamo contro una squadra che mi aveva colpito molto per il tipo di calcio e per il modo di interpretarlo. La stagione della Reggiana è stata condizionata dalle 17 positività al covid, che sono veramente tante. Gli arrivi di Laribi e Ardemagni li aiuteranno molto nella corsa alla salvezza. Loro sono una squadra che sa giocare in fase offensiva, ha inserito due giocatori come Laribi e Ardemagni che hanno esperienza e capacità. Credo che col Pordenone abbiamo fatto una buona prestazione anche nel saper stare corti e recuperare palla. Negli ultimi 25 metri abbiamo margini importanti di crescita, abbiamo e vogliamo ricercare qualcosa in più rispetto a quanto fatto sinora. Il fatto che abbia segnato Beretta è un aspetto importante che ci aiuta a crescere sotto questo punto di vista. I nostri attaccanti ha tutti e cinque qualità che devono saper sfruttare. Ogunseye è un giocatore ricco di qualità e capacità. È sempre stato determinante per noi, ha margini di crescita importanti e col lavoro e le attenzioni riuscirà a compiere progressi significativi. Ci sta che abbia un momento di flessione all’interno di un campionato. È un ragazzo che lavora molto e che può fare passi in avanti significativi. In attacco sto valutando se abbinare due giocatori di struttura oppure se mettere un brevilineo e un centravanti. Credo che in questa fase di campionato si determineranno molti valori, ci sono tanti scontri diretti e si capiranno tante cose. Mi dispiace un po’ per gli infortuni che abbiamo avuto che ci privano di giocatori che avrebbero potuto farci molto comodo. Scontro diretto col Monza? Pensiamo a una partita alla volta”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy