Cuffa, il ritorno è vicino

di Redazione PadovaSport.TV

È cominciato il conto alla rovescia: esattamente un girone dopo, Matias Cuffa si è definitivamente messo alla spalle il brutto infortunio al ginocchio, e domani pomeriggio tornerà finalmente in campo. Lo farà con la maglia della Primavera, impegnata all’Appiani alle 14.30 nel recupero di campionato contro il Brescia. Chiudendo la porta in faccia alla sfortuna e guardando avanti, a una stagione ancora tutta da scrivere e a un campionato nel quale vuole presto tornare protagonista. Da quel funesto 22 novembre sono trascorsi quattro mesi e mezzo. Non fosse stato per il contrattempo muscolare di qualche settimana fa, probabilmente Cuffa sarebbe già tornato a calcare il terreno di gioco dell’Euganeo davanti ai suoi tifosi. Il che significa che il Cabezòn è andato ben oltre le più rosee previsioni, che lo scorso ottobre lo volevano in campo, nella migliore delle ipotesi, ad aprile. Merito del lavoro, e di una forza di volontà al limite del sovrumano. Un impegno costante che in molti, dai compagni allo staff tecnico della squadra, gli hanno riconosciuto. «Tornerò più forte di prima», aveva gridato al mondo nei giorni successivi al terribile infortunio. Da domani tornerà sul campo, e potrà dimostrarlo in prima persona. Cuffa non sarà il solo. Il Padova, per inseguire l’obiettivo playoff, dovrà necessariamente affidarsi a tutti gli effettivi della rosa. Già ieri – e questa è la seconda buona notizia di giornata – Thiago Cionek ha ripreso ad allenarsi a pieno ritmo con la squadra: fermo da quasi un mese per un problema all’adduttore, per la prima volta il brasiliano è tornato ad allenarsi con il gruppo, saltando solamente la partitella in via precauzionale. Tra pochi giorni sarà la volta di Zè Eduardo, che potrà tornare a disposizione dopo un mese e mezzo di stop. E stamattina, infine, Daniele Vantaggiato effettuerà una risonanza magnetica di controllo che dirà se potrà tornare ad allenarsi a pieno ritmo: vittima di un leggero stiramento nel finale di match con la Juve Stabia, l’attaccante brindisino scalpita e già oggi pomeriggio – in caso di esito positivo dell’esame – potrebbe tornare con i compagni.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy