Domenica

Bravo (ds Südtirol): “Non è una sfida tra noi e il Padova, ci sono anche Feralpisalò e Renate”

Bravo (ds Südtirol): “Non è una sfida tra noi e il Padova, ci sono anche Feralpisalò e Renate”

Il direttore degli altoatesini parla del big match, cercando di togliere un po' di pressione. Bocca cucita sugli imminenti acquisti di gennaio

Redazione PadovaSport.TV

"È importante per tutte e due e comunque non decisiva, anche perché si tende a far sì che questo campionato sia una sfida tra Südtirol e Padova e invece bisognerebbe considerare anche Renate e Feralpisalò". Paolo Bravo, in una lunga intervista sul Corriere dell'Alto Adige, parla della supersfida di domenica all'Euganeo tra Padova e Südtirol, che inevitabilmente darà un'impronta al prosieguo della stagione.

Sarà un match molto sentito: "Affrontiamo una squadra importante con un pubblico importante, fa parte delle partite, dei campionati di vertice, per noi è un onore e un piacere andare a giocare delle gare con questa intensità emotiva perché è frutto di quello che ti sei meritato" prosegue il ds degli altoatesini.

Mercato e altro

Il primo posto sorprende anche lo stesso Bravo: "All’inizio dell’anno sicuramente non era preventivata questa partenza, però la speranza è sempre quella di migliorarsi, quello del resto che stanno facendo anche le altre squadre, perché Padova, Renate e Salò hanno più punti dell’anno scorso. Gli step decisivi vanno analizzati alla fine dell’anno e non a metà percorso, probabilmente in questo momento abbiamo acquisito maggiore solidità, questo è un dato che dicono i numeri". Sul mercato bocca cucita, si fanno i nomi di Tito, Maldonado, Bocalon... "Fantascienza - replica Bravo - penso che non siano elementi che possano servire al Südtirol avendo rispetto di quelli che hanno portato la squadra a far parlare di sé. Non aspettatevi dunque Cristiano Rolando"

 

 

tutte le notizie di