Contratti

È un Padova in… scadenza. La società però non ha urgenza di rinnovare

È un Padova in… scadenza. La società però non ha urgenza di rinnovare

Nessuna fretta di allungare i contratti oltre giugno '22, ma molti giocatori "scalpitano"

Redazione PadovaSport.TV

Il famoso progetto triennale del Padova di Oughourlian terminerà a giugno (ma come abbiamo ripetuto spesso su queste pagine, ciò non significa che l'attuale proprietario lascerà il club biancoscudato) e, dunque, sono in tanti ad avere il contratto in scadenza, in primis Sean Sogliano (a cui è stato ribadito che di rinnovo si parlerà solo a fine campionato). Proprio perchè siamo a "fine ciclo", anche l'allenatore Pavanel ha il contratto a fine giugno (altri allenatore contattati prima di Pavanel chiedevano contratti pluriennali), così come molti calciatori (Vannucchi, Donnarumma, Valentini, Andelkovic, Pelagatti, Germano, Settembrini, Nicastro, Santini, Jelenic, Cissè...). La società al momento non ha nessuna urgenza di rinnovare questi contratti, l'intenzione è quella di discutere eventuali rinnovi a "bocce ferme", quando si saprà in che categoria sarà il Padova nella prossima stagione. Un discorso che non fa una piega a livello di gestione del club (l'ad Alessandra Bianchi, come noto, è molto attenta ai conti), tuttavia avere molti giocatori in scadenza non è proprio l'ideale.

C'è chi si sta muovendo, tra questi giocatori, per cambiare maglia già a gennaio, chi ha richiesto rassicurazioni sul futuro. Ma per il momento la società non vuole affrontare questo argomento.

Biasci e il richiamo di Baldini

A proposito di mercato, come abbiamo scritto il giocatore più richiesto del Padova oggi è Tommaso Biasci: sono tante le squadre interessate al giocatore (Pescara, Vis Pesaro, Siena, FeralpiSalò, Palermo...). Il Palermo potrebbe avere maggiori chances dal momento che il nuovo allenatore, Silvio Baldini, vorrebbe ricreare in rosanero la coppia Valente-Biasci che aveva fatto molto bene sotto la sua guida alla Carrarese qualche anno fa. Oltretutto fu proprio Baldini lo scopritore di Biasci, che all'epoca lo pescò dalla Massese in serie D.

tutte le notizie di