Doppio ex

Giana Erminio-Padova, Madonna: “Pressione tutta sui biancoscudati. E con Brevi…”

Credits: Calcio Padova

Ha vestito entrambe le maglie, di recente è stato escluso dal club lombardo un po' a sorpresa

Redazione PadovaSport.TV

Nicola Madonna, doppio ex della sfida tra Giana Erminio e Padova, ha parlato del match di domani sulle colonne del Corriere Veneto: "Sono quelle classiche partite in cui, se sei la squadra di alta classifica, hai tutto da perdere e niente da guadagnare. La pressione è tutta sulle spalle del Padova, è chiaro che non sarà facile, anche perché la Giana Erminio, co- me tutte le squadre di bassa classifica, ci mette sempre qualcosa in più quando arrivano le prime». Sull'esperienza alla Giana: "Ci sono rimasto male. Oscar Brevi mi aveva garantito che sarei stato confermato, con lui ho sempre avuto un ottimo rapporto. Poi, però, la società ha scelto di imboccare una politica diversa, andando a fare una squadra di giovani con appena sette over. Avevo fatto una scelta precisa scegliendo la Giana Erminio, perché volevo stare vicino a casa e avevo declinato altre proposte...». Brevi era stato l'allenatore anche a Padova: "Dal punto di vista dei risultati quell’anno io credo che facemmo un grande campionato. Arrivammo dietro soltanto a Venezia e Parma, ma ottenemmo grandi risultati, andando a espugnare il Tardini e il Penzo. Pagammo lo sforzo fisico fatto perché non avevamo la rosa all’altezza delle prime due nel suo complesso. Ma credo che potessimo rimproverarci poco, se non l'esclusione repentina dai playoff".

Sulla sfida al Südtirol: "Io credo che, come qualità complessiva della rosa, abbia qualcosa in più del Südtirol. Per me sinora il Padova ha fatto un grandissimo campionato. Ha fatto un sacco di punti, ma se chi sta davanti sta marciando come un extraterrestre cosa si può imputare a Pavanel e al Padova? Nulla".

tutte le notizie di