Hallfredsson: “Qui in Islanda la situazione è più tranquilla, attendo notizie dall’Italia. In nazionale ho molta concorrenza…”

di Redazione PadovaSport.TV

Sulle colonne de Il Gazzettino edizione Fiuli, il centrocampista del Padova Emil Hallfredsson ha commentato l’attuale situazione. Partendo dal suo Paese, l’Islanda: “Al momento io sono qui, dove ero rientrato per la partita con la Nazionale che non è stata poi più giocata. Resto a casa con la famiglia e aspetto notizie dall’Italia di quando eventualmente si potrà tornare ad allenarsi. La situazione qui è meno grave rispetto all’Italia. Qui in tutta la nazione ci sono circa mille casi di persone positive al Covid19, e ci sono stati quattro decessi. Non abbiamo obbligo di stare in isolamento a casa, il governo ha dato delle restrizioni per ora lievi, con il divieto di assembramento da 20 persone in su, anche se comunque le persone tendono a restare a casa più possibile”. Sull’esperienza a Padova: “Mi sono rimesso in gioco in Serie C perché volevo giocare, farlo in Italia, e preferibilmente al Nord, dove mi sono sempre trovato benissimo. Sono stato due mesi prima dello stop dei campionati e spero di poter tornare lì a riprendere il campionato. Sinceramente spero che tutto vada per il meglio. Se c’è la possibilità di riprendere a giocare lo farei subito e volentieri, ma è giusto essere cauti finché c’è un rischio nel riprendere l’attività. So che è una questione economica, ma la salute per me deve sempre venire prima dei soldi”. Sullo slittamento del’Europeo al 2021: “Ci conto ancora, ho anche più tempo per prepararmi e giocarmi tutte le mie chance. Va detto che prima dobbiamo vincere lo spareggio, poi penserò alla convocazione. Non sarà semplice perchè ci sono tanti giovani interessanti e la concorrenza è aumentata in Islanda”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy