La Lega Pro mette un tetto al numero di tesserati professionisti, Alessandra Bianchi: “Nuova regola che ci penalizza”

di Redazione PadovaSport.TV

L’ad del Padova Alessandra Bianchi ha partecipato oggi all’assemblea di Lega. Ecco i punti salienti:

”L’assemblea di oggi – spiega la dirigente biancoscudata – ha approvato il regolamento per la prossima stagione che include, tra l’altro, una riforma delle liste, con la previsione di un numero massimo di 22 giocatori professionisti per ciascuna squadra, oltre ad un calciatore professionista classe 2001 o seguenti. È una norma che risponde all’esigenza di razionalizzare le risorse, sia in risposta alla attuale situazione economica, sia nella direzione di un maggiore equilibrio del sistema Lega Pro. Quello che ci lascia perplessi è che questa limitazione coinvolga anche i giovani professionisti di proprietà, con il rischio che ragazzi di 20 o 21 anni ancora in formazione possano non trovare una collocazione adeguata nè nei propri club di appartenenza, nè in altri club, che potrebbero preferire giocatori provenienti da società di serie A e B in grado di riconoscere maggiori valorizzazioni. Questo meccanismo a nostro avviso penalizza nel medio periodo le società di Serie C che, come noi, vogliono investire sul vivaio, dando ai giovani la giusta formazione ed anche il tempo necessario per maturare ed essere gradualmente inseriti in prima squadra”.

Leggi anche: Karamoko e Gabriel Nunes? Con il nuovo regolamento non sarà facile trovare posto

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy