Mal comune mezzo gaudio? La partenza choc di Padova, Triestina, Samb e Perugia

di Redazione PadovaSport.TV

Padova, ma il gioco dov’è?

Una prima giornata così davvero non se l’aspettava nessuno. Le grandi favorite sono cadute come birilli, al cospetto di avversari sulla carta decisamente “morbidi”, ma che in campo hanno messo decisamente più grinta e voglia di vincere. Cominciamo dal Padova.
Per i biancoscudati un approccio al campionato davvero da dimenticare: l’assenza di pubblico è quasi una benedizione per quanto si è visto in campo, di attenuanti, anche a essere molto ottimisti, non se ne trovano. Soltanto una giornata storta, vogliamo sperare, da cui forse l’unico giocatore che esce senza macchia è Jelenic. A conforto c’è la statistica: nell’anno dell’ultima promozione, con Bisoli in panchina, il Padova ha perso 3-0 alla prima contro il Renate, mentre l’anno scorso è partito fortissimo per poi frenare bruscamente nella seconda parte del campionato. Resta il fatto che, unendo finale della scorso campionato e inizio di questo (visto che di tempo ne è passato davvero poco), il bilancio non può essere positivo, con le solite difficoltà ad andare a rete mostrate anche con l’Imolese.
Sfoglia le schede per continuare a leggere

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy