L'ex

Padova, Guidone: “Il problema è stato la retrocessione dalla B, cancellato tutto in pochi mesi…”

Padova, Guidone: “Il problema è stato la retrocessione dalla B, cancellato tutto in pochi mesi…”

Parla l'attaccante protagonista dell'ultima promozione dei biancoscudati: "Quello era un grande gruppo"

Redazione PadovaSport.TV

Marco Guidone è stato uno dei protagonisti dell'ultima promozione del Padova dalla C, nel 2017/18. Intervistato dal Corriere Veneto ha parlato di quell'esperienza e del Padova attuale.

"Allora si erano create le condizioni per un grande risultato - dice Guidone, oggi attaccante del Ravenna in D (secondo dietro al Rimini) - Non è passato tanto tempo e questo sicuramente dà fiducia al Padova per poterci riprovare. Purtroppo il grande problema del Padova è stato la retrocessione l’anno successivo dalla B alla C. Avevamo fatto tanta fatica per conquistarci la cadetteria e poi purtroppo è stato cancellato tutto in pochi mesi. Risalire è difficile. Eravamo un grande gruppo. Io ero il centravanti di quella squadra, ma si era creato un ambiente positivo attorno a noi sin dall’inizio. C’era fiducia e anche il fatto che non fossi riuscito a segnare nelle prime giornate non era stato un problema. La gente mi sostenne, e arrivò la doppietta col Mestre che cambiò tutto".

Sul Padova di oggi

Guidone parla anche, da osservatore, del Padova di oggi guidato da Massimo Pavanel: "Fin qui ha fatto un campionato molto buono, ma ha trovato chi ha fatto meglio di lui. Il Südtirol è un avversario tosto, da anni sta mettendo mattone dopo mattone per arrivare in Serie B. Ha un centro sportivo eccellente e sta facendo numeri da record. Il Padova, però, non deve mollare, non è finita. Ci sono tanti punti a disposizione e può ancora centrare l’obiettivo". Come migliorerebbe questa squadra? "È molto difficile perché è già molto forte e attrezzata in tutti i reparti. Le è mancato solo un po’ di continuità".