Padova, il ritorno di Jelenic: “L’esordio è il ricordo più bello. Quest’anno non dobbiamo pensare di avere già vinto…”

di Redazione PadovaSport.TV

Segui live la conferenza stampa di Enej Jelenic dalle 16:

“È importante partire bene e avere la testa giusta in ogni partita. L’inizio non è impossibile, ma nel calcio se non sudi e lotti può succedere di tutto. Bisogna quindi essere sempre concentrati, senza pensare di aver già vinto. Mandorlini? L’ho sempre stimato, a Verona ha fatto grandi cose. Giocare contro le sue squadre è sempre stato difficile, lavora molto sulla tattica e sull’intensità. Cerco di integrare, perché ho fatto pochi allenamenti con la squadra. Il mio ruolo? Ho giocato a destra e sinistra nel tridente, mi metto a disposizione. Senza pubblico? È come un’amichevole, senza pubblico non c’è adrenalina, gli stimoli vanno trovati dentro noi stessi. Offerte dalla B? Ci sono stati contatti, però alla fine ho pensato che il Padova era la soluzione migliore, con una società ambiziosa. Mi sono trovato benissimo qui in passato. In cosa sono migliorato? Sono più maturo, avendo molte partite alle spalle. Anche la lingua è migliorata, mi sento a casa in Italia. Il mio ricordo bello qui? L’esordio a Crotone, anche se poi abbiamo perso. E poi il gol contro il Brescia, il mio primo gol in Italia”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy