Padova, l’ex Bovo ricorda il primo Mandorlini: “Uno dei migliori allenatori avuti in carriera”

Padova, l’ex Bovo ricorda il primo Mandorlini: “Uno dei migliori allenatori avuti in carriera”

di Redazione PadovaSport.TV

Trenta punti in tredici gare. Questo il bottino del “primo” Mandorlini a Padova. Alla sua prima esperienza, nel 2006, il tecnico ravennate risollevò i biancoscudati portandoli a un passo dai play-off (allora più complicati da raggiungere). In quella squadra giocava Andrea Bovo, centrocampista attualmente al Siena: “Sicuramente colloco Mandorlini tra i migliori allenatori che ho avuto in carriera – commenta il centrocampista mestrino, intervistato da Il Gazzettino – e a lui personalmente devo moltissimo perché mi ha dato motivazioni e mi ha messo in condizione di tirare fuori il carattere. A quei tempi ero molto giovane e l’allenatore mi ha aiutato nel mio percorso di crescita, dandomi subito spazio, nonostante una rosa formata da giocatori  di valore e in una piazza importante come quella padovana, senza dimenticare naturalmente le sue qualità sul piano tecnico. Facemmo qualcosa di straordinario che ricreò l’entusiasmo nell’ambiente e proprio in quella stagione secondo me sono stati creati i presupposti per i risultati poi ottenuti negli anni successivi, con la promozione in B nel 2009 e poi quella sfiorata in serie A nel 2011″. Il finale di quel campionato non fu invece positivo, con la clamorosa sconfitta in casa con il Pizzighettone che impedì di centrare il quinto posto, l’ultimo necessario per disputare i play-off. Sul Padova attuale: “La rosa è stata costruita per lottare per la promozione diretta, sarà difficile riprendere il Vicenza che, solido com’è difficilmente perderà tanti punti dalle concorrenti. Immagino dei play-off tosti con tante squadre accreditate e i biancoscudati, per tecnico e organico, sono tra queste”.

Sogliano: “Meglio aprire un ciclo qui che lavorare in un top club”. Ascolta l’intervista completa:

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy