Padova-Modena, Mandorlini: “Puniti da un episodio. Il campionato è lungo e ci sarà da lottare fino alla fine”

di Tommaso Rocca

Le dichiarazioni dei protagonisti al termine di Padova-Modena

Mandorlini: “Mi prendo la colpa delle scelte perchè sono io a farle. Alla fine dei conti credo la sconfitta sia immeritata, abbiamo concesso poco e siamo stati puniti dagli episodi. Nella ripresa li abbiamo messi nella loro area ma non abbiamo trovato il gol di un pareggio che per me era meritato. Loro nella ripresa erano tutti dietro e ripartivano solo in contropiede, abbiamo messo in campo le energie nervose che avevamo e credo si siano visti gli sforzi nel finale. Il campionato non finisce oggi, non ci siamo dimostrati ancora maturi ed è su questo che dobbiamo lavorare. La gara è stata molto equilibrata, abbiamo concesso il loro gol su un nostro errore e non siamo stati in gradi di rimetterla in piedi nonostante gli sforzi fatti. Jefferson? Lui è una punta centrale e in quel ruolo può far bene. Forse non aveva recuperato al meglio dopo domenica. Germano? Un problema muscolare, lo valuteremo ma credo sia fuori per un pò. Il nostro girone è il più equilibrato, ci sono tante squadre ostiche e difficili e credo ci sarà ancora da lottare, anche se avessimo vinto stasera. Il mercato? Io penso ad allenare, dovete parlarne con il direttore”.

Ronaldo: “Non credo fossimo più stanchi. Abbiamo giocato contro una squadra molto organizzata e quindi ci stava difendere più bassi del solito. Abbiamo fatto una prestazione in fin dei conti buona. La gara è stata equilibrata, loro hanno approfittato dell’unica occasione importante che hanno avuto, noi invece non abbiamo trovato il gol, credo il pari poteva essere giusto. Abbiamo lasciato qualche punticino di troppo per strada, dobbiamo migliorare, credo che il bilancio fin qui sia comunque positivo. Con un pò più di attenzione la classifica poteva essere sicuramente migliore per noi. Il ruolo? Parlo spesso con il mister, so che devo migliorare ma mi trovo bene e so quello che posso dare sia da mezzala che davanti alla difesa. Battibecco con Castiglia? Siamo grandi amici, sono cose che in campo capitano, per me è come un fratello”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy