Padova, presentati Germano e Soleri: “Qui per lasciare il segno, abbiamo accettato senza indugi”

Padova, presentati Germano e Soleri: “Qui per lasciare il segno, abbiamo accettato senza indugi”

di Redazione PadovaSport.TV
soleri germano

É arrivato il momento delle prime presentazioni ufficiali. Nel pomeriggio è toccato a Umberto Germano e Edoardo Soleri, centrocampista e attaccante, entrambi hanno firmato un triennale. Sono le prime pietre posate da Sean Sogliano per costruire il nuovo progetto. Giovani e con voglia di emergere, entrambi non hanno avuto indugi ad accettare la proposta biancoscudata.

Germano: “Per le mie caratteristiche il ruolo ideale è la mezzala, ho avuto diverse offerte, anche dalla B. Dispiace della situazione che si è creata a Vercelli, ma c’era anche voglia di cambiamento dopo sette anni. Ho cercato stimoli nuovi e quando è arrivato Sogliano a cercarmi non ho avuto nessun dubbio. I tifosi di Vercelli mi rimpiangono? Non sono Maradona ma sono contento di essere rimasto nel cuore dei tifosi, in campo non mollo mai. Leone di Cigliano? Sì, è il mio soprannome. È il paesino dove sono nato, in provincia di Vercelli”.

Soleri: “Io ho sempre giocato attaccante, mi hanno paragonato a Toni. Dai gol dipende la nostra fortuna, spero di farne il più possibile. Il mio ruolo è stato plasmato da Roberto Muzzi a Roma, ha avuto questa bella intuizione. In quella stagione avevamo fatto bene, non sapevo che lui aveva giocato a Padova. Prestiti all’estero? Volevo confrontarmi con realtà diverse, da piccolo ho vissuto molto all’estero. Sono contento ora di poter tornare nel mio Paese, dove a livello ambientale è tutto più facile. Ho sempre giocato a due davanti, ma non ho problemi anche a giocare da solo.

Ascolta tutte le dichiarazioni nel video qui sotto:

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy