La vigilia

Padova-Renate, Pavanel: “Dobbiamo aggredirli fin da subito”

Padova-Renate, Pavanel: “Dobbiamo aggredirli fin da subito”

L'allenatore biancoscudato è sotto esame, domani sfida cruciale contro l'altra seconda in classifica

Redazione PadovaSport.TV

Massimo Pavanel ha parlato alla vigilia di Padova-Renate, ecco le sue parole:

"La situazione di squadra? Curcio è recuperato, Santini è in via di guarigione, Della Latta non ci sarà per squalifica, Valentini è ancora fuori e Busellato non è ancora a posto. Il Renate, dopo la prima partita con noi, ha cambiato marcia con Cevoli, hanno fatto 39 punti. La strategia sarà quella di esaltare i nostri punti di forza scovando i loro punti deboli e partendo subito in modo aggressivo. Ogni domenica e ogni partita è fondamentale, è uno scontro diretto che ha una valenza diversa. Si apre un periodo in cui si può lavorare in modo specifico e mirato, speriamo di poterlo fare con una vittoria. Noi avremo la nostra identità di base, a volte abbiamo cambiato le caratteristiche degli interpreti e si trovano alternative. Jelenic dietro le punte era una soluzione basata sulla Virtus Verona, è uno che dà sempre tutto. A centrocampo Germano mezzala ci dà la possibilità di mettere un uomo fisicamente importante dietro come Kirwan. Niko ha centimetri e fisicità che possono essere un’arma importante. Loro sono passati dal 3-5-2 al 4-3-1-2 con Galuppini libero di svariare dietro le punte e Maistrello riferimento offensivo. In attacco sono imprevedibili, a centrocampo solido, in più hanno cambiato portiere e inserito qualche tassello importante. A prescindere da tutte le situazioni legate alla mia persona il mio pensiero va sempre alla squadra. Cissé? Dobbiamo considerare che giochiamo ogni tre giorni. In casa abbiamo sempre fatto bene, non vedo necessità di stravolgere”

tutte le notizie di