Padova, Ronaldo si presenta: “Arrivo con più esperienza. Nove anni fa non mi aspettavo di essere scaricato”

di Redazione PadovaSport.TV

Queste le prime parole di Ronaldo Pompeu, nuovo centrocampista del Padova: “Ero in Brasile a casa, il mio procuratore mi ha chiamato per avvisarmi di questa possibilità. Sapeva, pur non essendo lo stesso agente della mia prima volta a Padova, che mi ero trovato bene. Non mi aspettavo di questa chiamata, così come non mi sarei aspettato di non essere riconfermato la prima volta nove anni fa. A vent’anni ero ancora un ragazzino, ora sono sposato e ho una bambina. Da calciatore ho fatto molte presenze in B, qualcuna in A, devo essere migliorato per forza sennò non sarebbe normale… Il mio ruolo? Rimane il mio preferito il play davanti alla difesa, anche se poi ho giocato anche da mezz’ala. L’anno scorso a Novara mi sono trovato in C dopo una retrocessione, ci vuole spirito di rivalsa. Perché non sono rimasto in Piemonte? Abbiamo deciso di cambiare di comune accordo, era arrivato il momento. Qui ritrovo Trevisan, con cui ho giocato insieme anche a Salerno. Sono stato compagno di squadra anche con Germano, alla Pro Vercelli. Le punizioni? Sì, le batto ancora!”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy