Verso domenica

Padova-Trento, Osuji: “Le mie figlie sono padovane, sarà sfida speciale”

Padova-Trento, Osuji: “Le mie figlie sono padovane, sarà sfida speciale”

Il mediano nigeriano è uno dei tanti ex della partita

Redazione PadovaSport.TV

"La mia compagna e le mie due bambine sono patavine al cento percento, una volta terminata la mia carriera con ogni probabilità torneremo a vivere proprio lì. Insomma i collegamenti sono tanti e, soprattutto, extra campo". Per Willy Osuji, uno dei tanti ex biancoscudati che giocano nel Trento, quella di domenica sarà una sfida romantica. Al Corriere del Trentino ha spiegato: "Ho giocato con il Padova due campionati di serie B e quindi estremamente competitivi e qualitativi. Il primo anno ho collezionato 14 presenze e abbiamo perso per poco la qualificazione ai play off, nel 2013-2014 a livello personale è andata molto meglio dato che sono sceso in campo in 31 occasione. Purtroppo però la società ha attraversato poi problemi economici molto seri".

Sul Padova: "Possono contare su una rosa di livello assoluto con elementi che possono risolvere ogni partita con una singola giocata, lo scorso giugno hanno sfiorato la promozione in B venendo eliminati in finale dopo i rigori dall’Alessandria. L’attuale organico, secondo me, è ancora più completo. Non serve inventarsi chissà cosa ma seguire alla lettera ciò che ci dirà il nostro tecnico. Siamo un gruppo competitivo e di certo non partiremo sconfitti, andremo all’Euganeo per fare la nostra partita, rispettando i nostri avversari ma senza temerli. Così come accade ogni domenica".

 

tutte le notizie di