Vigilia

Pro Vercelli-Padova, Oddo: “Dobbiamo tenere i piedi per terra, Gasbarro in dubbio”

Pro Vercelli-Padova, Oddo: “Dobbiamo tenere i piedi per terra, Gasbarro in dubbio”

Le parole dell'allenatore biancoscudato alla vigilia del match del Piola, quart'ultima di campionato

Redazione PadovaSport.TV

Massimo Oddo, alla vigilia di Pro Vercelli-Padova, ha parlato in conferenza stampa: "Quello della Pro Vercelli è un campo pericoloso, ad oggi la tappa di domani è la più importante che abbiamo. Ci stiamo lavorando all’idea di Padova che vorrei, abbiamo avuto un percorso difficile con tanti infortuni, ma quel che mi conforta è che abbiano risposto presente tutti quelli che sono stati chiamati. Stanotte abbiamo avuto un attacco febbrile di Gasbarro, vediamo se riusciamo a recuperarlo". Il Padova recupera Pelagatti (guarito dall’infortunio) e Kirwan (rientrato dopo aver preso parte alle partite di qualificazione al Mondiale con la Nuova Zelanda). Gasbarro appunto, come detto da Oddo,ha la febbre ma è regolarmente convocato con la speranza di un recupero all’ultimo. Rimangono indisponibili Saber (che ha iniziato a correre), Curcio (più lunghi i suoi tempi di recupero) e i lungodegenti Ilie e Busellato.

Sul sintetico del Piola: "Il terreno di gioco può incidere, ma non deve essere un alibi. C’è una palla, un campo e c’è un arbitro. Saber ha iniziato a correre, è vicino al recupero, mentre per Curcio i tempi saranno più lunghi. Ci sta che domani vinca il Südtirol, ma è determinante il nostro risultato. Quello che succede a Bolzano mi interessa relativamente, conta quello che facciamo noi. La Pro Vercelli gioca a tre dietro, a centrocampo si metteranno a quattro mentre davanti o ci sarà il trequartista o i tre in linea. La squadra sta bene mentalmente e fisicamente, l’importante è non oltrepassare la linea dell’entusiasmo, dobbiamo mantenere i piedi per terra”.

tutte le notizie di