SALA STAMPA

Sala stampa Padova-Trento, Pavanel: “Dobbiamo saper gestire meglio le partite”

Sala stampa Padova-Trento, Pavanel: “Dobbiamo saper gestire meglio le partite”

L'allenatore biancoscudato contento a metà, il finale thriller si poteva evitare

Tommaso Rocca

Le parole di mister Pavanel al termine di Padova-Trento: "Oggi era fondamentale vincere e tornare a fare punti anche perchè ci aspettano due trasferte. Sapevamo che la gara sarebbe stata difficile, Carmine è bravo a preparare le gare e nonostante le assenze ci ha creato delle difficoltà. Dobbiamo lavorare molto perché la strada è molto lunga e non abbiamo possibilità di sbagliare. Credo che abbiamo gestito bene la partita potevamo fare anche il terzo gol, dispiace perché alla fine abbiamo rischiato di non portarla a casa e per come era andata sarebbe stata una beffa. Il vantaggio immediato? Non credo che oggi ci abbia scombussolato, anche se sul gestire le partite dobbiamo migliorare. Abbiamo creato tanto e potevamo segnare di più anche se abbiamo una media di due gol a partita, non ci possiamo lamentare. Loro erano una squadra rognosa, pur senza attaccanti sono venuti qui a fare una gara gagliarda per cui sono contento di aver portato a casa tre punti. I cambi? In base al momento valutiamo chi sta meglio, la squadra è fatta di grandi giocatori e uomini e sono contento di avere la possibilità di fare delle scelte. Chiricò? Gioca con il cuore, è un giocatore emozionale, aver segnato per lui è un segnale positivo. Il pubblico? Sono felice di aver visto i tifosi che ci incoraggiano, se siamo lì davanti sono sicuro che la gente allo stadio viene e per noi sarà un vantaggio. La strada è ancora lunga, affrontiamo due squadre tra le più in forma del campionato a casa loro, saranno due gare complicate per motivi diversi ma ci faremo trovare pronti.

Hraeich: "Era fondamentale vincere dopo la prima sconfitta per dare un segnale. Peccato per il blackout finale, dobbiamo lavorare per migliorare perché oggi ci è andata bene ma non possiamo prendere così tanti gol. Vincere oggi era importante, sei più sereno e ti alleni meglio durante la settimana. Siamo tutti giocatori validi, non solo a centrocampo. Devo fare i complimenti a chi magari ora sta fuori perché in allenamento vanno forte e ci spingono a fare di più. Mercoledì rigiochiamo, dobbiamo restare concentrati perché la strada è ancora lunga. Dedichiamo la vittoria a Ilie, un ragazzo giovane che con noi ha sempre lavorato bene e che aspettiamo presto".

tutte le notizie di