Sala stampa Vicenza-Padova, Sullo: “Emozione incredibile al fischio finale”. Soleri: “L’ho toccata, il gol è mio”

Sala stampa Vicenza-Padova, Sullo: “Emozione incredibile al fischio finale”. Soleri: “L’ho toccata, il gol è mio”

di Tommaso Rocca

Le dichiarazioni dei protagonisti al termine di Vicenza-Padova

Sullo: “Abbiamo scritto una pagina di storia. Poteva finire anche 0-0, ma sarei stato orgoglioso lo stesso dei ragazzi che oggi hanno fatto una grande gara. L’emozione che ho e abbiamo provato sotto alla curva dopo il fischio finale è qualcosa di incredibile. Lasciamo Vicenza da vincenti, primi in classifica ma siamo alla tredicesima. Abbiamo battuto la prima in classifica, in un derby con un campo del genere. Siamo venuti qui per vincere e alla fine gli episodi premiano la squadra che ci crede di più. Mokulu? Abbiamo un rapporto particolare, le partite durano 90 minuti e tutti devono esserci utili. La mia impressione è che a venti dalla fine ne avessimo di più, con i cambi ho provato a vincerla ed è andata bene. Meglio la ripresa? Meglio finire bene che cominciare sparati e poi mollare quando il traguardo è ancora lontano.”

Mokulu: “Contento per il mio ingresso. Ho fatto il mio lavoro, dobbiamo continuare con questa mentalità perchè il campionato è ancora lungo. Sentivamo il derby e volevamo vincere, è un risultato importante per la nostra stagione. Le sconfitte delle scorse settimane ci hanno dato la carica e ci hanno fatto capire che dobbiamo fare sempre il massimo senza mai mollare un centimetro. Il nostro obiettivo è arrivare in fondo, dobbiamo restare con la testa sulle spalle e lavorare per continuare a mantenere il primo posto”.

Soleri: “Vincere è sempre bello, ma vincere il derby è meraviglioso! Abbiamo dato tutto per i nostri tifosi, avevamo grandissima voglia di vincere e si è visto. Il gol? L’ho toccata, è mio. Ora godiamoci questa vittoria, e da domani testa al SudTirol”

Di Carlo: “Una gara tra due buone squadre decisa da un episodio che è girato a favore loro. Ci siamo studiati molto a livello tattico, loro si difendevano bene e provavano a ripartire con lanci lunghi. Potevo fare di più? Sicuramente dovevamo fraseggiare meglio ma con le condizioni del campo di oggi favorivano sicuramente chi doveva difendersi, difatti anche nel finale non siamo riusciti a creare occasioni pericolose. Il nostro portiere non ha fatto grandi parate, credo che dobbiamo migliorare specialmente nelle piccole cose perchè oggi è l’ennesima dimostrazione che alle volte sono quelle che decidono le partite. Ci prendiamo la sconfitta anche se non credo ce la meritassimo ai punti, la gara era equilibrata, ci è mancata la cattiveria per portare gli episodi dalla nostra parte. Nel finale dovevamo fare di più ma il campo era pesante e non abbiamo avuto le energie per il forcing finale che mi aspettavo. Da domani ripartiamo, anche perchè la gara di oggi ci ha dato dimostrazione che siamo una buona squadra”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy