tutto padova

Südtirol-Padova, capitan Fink: “Li abbiamo studiati tanto. La B per noi è un sogno”

Südtirol-Padova, capitan Fink: “Li abbiamo studiati tanto. La B per noi è un sogno”

Nato e cresciuto a Bolzano, il centrocampista di Javorcic scalpita per raggiungere l'obiettivo di una vita: "Ho già detto a mia moglie che non mi vedrà per un paio di giorni in caso di B"

Redazione PadovaSport.TV

Tra i giocatori con maggior esperienza tra le fila del Südtirol c'è Hannes Fink, bolzanino doc: "Cerchiamo di prepararci al meglio per la partita con il Padova - ha detto, intervistato dal Corriere dell'Alto Adige - con grande entusiasmo. La pressione? È una partita speciale però ormai abbiamo una certa esperienza e dunque vogliamo presentarci al match in una condizione performante anche dal punto di vista mentale". Per Fink meglio non fare calcoli e non pensare che anche il pareggio è una mezza vittoria: "Dobbiamo pensare solo al campo — continua Fink — e poi come sempre, cercheremo di vincere. Sarà molto bello anche perché i biglietti sono andati via in poche ore, vuol dire che c’è grande entusiasmo per questa partita e per questa squadra, e il pubblico può essere una spinta importante per noi".

Il sogno di una carriera

La squadra però non avrà Javorcic in panchina, l'allenatore è squalificato: "Dispiace per il mister, perché per quello che ha fatto in questi mesi si meritava di star lì con noi - continua Fink - lui comunque preparerà la partita fino all’ultimissimo dettaglio e da lì in poi ci sarà Leo Greco al posto suo (allenatore in seconda ndr) che sta facendo un grandissimo lavoro, uomo di grande personalità: cercheremo di riuscire a farcela anche senza il mister. Loro li abbiamo studiati molto bene, hanno individualità importanti e di esperienza, sono in un buon periodo, noi dobbiamo concentrarci su di noi però abbiamo costruito un gruppo importante, con concetti ben definiti, e dunque cercheremo di mettere la partita su ritmi alti, capire il momento giusto per attaccarli e per compattarci, come nelle altre partite, sapendo però chi abbiamo di fronte. Andare in B? Sarebbe un sogno e forse rappresenta il mio obiettivo calcistico, sono qua da quasi 20 anni. Ho già detto a mia moglie che non mi vedrà per un paio di giorni in caso di B".

tutte le notizie di