Vigilia Vis Pesaro-Padova, Mandorlini: “Hanno dato tutti una risposta importante. Domani difficile come Matelica”

di Redazione PadovaSport.TV

Andrea Mandorlini ha parlato alla vigilia di Vis Pesaro-Padova (ultima giornata di squalifica da scontare per il tecnico biancoscudato). Ecco le sue parole:

Situazione squadra? Recupero Rossettini, non recupero nessuno degli acciaccati, rimangono out Firenze, Cisse, Paponi, Biancon, Bifulco, Voltan e Curcio squalificato. Paponi? Non c’è niente di importante, è la cicatrice di un infortunio subito contro l’Imolese, ma poca roba. Firenze ha avuto una botta, ma niente di importante, ci vorrà un po’ di tempo, infortuni nell’ottica di 8 giorni, forse Paponi anche un po’ prima. Importante tornare a vincere e anche a come si vince, dopo la partita negativa di Matelica serviva una risposta e c’è stata. Domani è ancora più importante, contro una squadra che viene da risultati importanti, ovviamente bisogna fare una partita diversa da Matelica. Sei riuscito a goderti i gol dalla tribuna? Un allenatore vede tante altre cose, il gol è la ciliegina sulla torta ma guardo la preparazione, sulla qualità di tiro eccetera non ho mai avuto dubbi. Son stati bravi ed hanno dato tutti una risposta importante, ma domani sarà una partita molto diversa, simile alla gara di Matelica. Esordio di Dini in porta, domani chi giocherà? La scelta l’ho già presa, Marco ha fatto bene, al di la dello svarione contro il Matelica, saremmo comunque la miglior difesa, ma quando si giocano tante gare è importante ricaricare le batterie. La scelta è dipesa da quello, come altre scelte in campo. Dal punto di vista nervoso aveva bisogno di stimoli nuovi. Rossettini? Son stati bravi tutti i difensori centrali, chi è entrato, chi ha dato una mano nel finale, ora rientra Luca e vediamo. Kresic ha avuto il Covid, rientrava da un periodo difficile, anche Luca è arrivato qui che non stava giocando, non sono delle macchine. Rientra Gasbarro, dopo un episodio dubbi che lo ha condizionato. Lavoro fisico diverso a 7 giornate dalla fine? Il primo aspetto importante, al di la delle fatiche, dal punto di vista mentale aver vinto questa partita da sicuramente una mano. Grandi lavori son già stati fatti, questa settimana c’è stato lavoro leggero, il lavoro più grosso ormai è la partita. Quando giochi le tre gare a settimana, l’allenamento è la partita. Perugia-SudTirol? Che perdano tutte e due è impossibile… non guardo mai, poi sento quello che mi viene detto in pullman. Noi dobbiamo pensare a casa nostra, andare forte, vincere più partite possibili. La Vis Pesaro vive un momento molto molto positivo, bisogna fare una grande gara

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy