Oggi si discute il ricorso del Padova e di Italiano. Baraldi: “Continuiamo ad aver fiducia”

di Redazione PadovaSport.TV

La giornata odierna vivrà il suo fronte più caldo nelle aule del Tribunale Nazionale di Arbitrato dello Sport (Tnas) site allo stadio Olimpico di Roma. Si discuterà infatti dalle 15.30 di oggi pomeriggio il ricorso presentato dal Calcio Padova contro la penalizzazione di due punti da scontare nel campionato in corso e la squalifica di tre anni inflitta all’ex capitano Vincenzo Italiano. «Continuiamo ad avere fiducia», esordisce il consigliere biancoscudato Luca Baraldi, «naturalmente ci auguriamo che la sentenza di primo e secondo grado possa essere riformata. Sia a Vincenzo Italiano che alla società porterebbe grandi benefici: il presidente Cestaro ha sempre difeso l’integrità e l’innocenza del nostro ex capitano». L’udienza di oggi sarà con tutta probabilità una tappa interlocutoria del procedimento. Quasi certamente il Padova depositerà oggi le proprie memorie difensive, ma per la sentenza bisognerà attendere ancora: «Credo di poter dire che la decisione arriverà a seguito di almeno due o tre udienze», prosegue Luca Baraldi, «semplicemente per un puro fatto burocratico: l’iter procedurale non prevede una decisione immediata, servono alcuni passi e non è esclusa la possibilità che ci sia un tentativo di conciliazione. Credo che comunque il tutto si concluderà in tempi relativamente brevi».

Il presidente in ospedale. «Marcello Cestaro sta decisamente meglio», ha spiegato Luca Baraldi, che è rimasto in contatto con il patron nel weekend, «è tornato a casa e a poco a poco si sta riprendendo dall’operazione». Purtroppo il Cavaliere ha potuto esultare, per il gol di Raimondi all’ultimo secondo, solamente dalla sua stanza d’ospedale: «È stato molto contento per la grande vittoria e per la prestazione della squadra», spiega Baraldi, «Cestaro, poi, è una persona molto passionale: era entusiasta del fatto che proprio un ragazzo di Padova avesse dato questa grande gioia ai tifosi e alla società stessa. È stato veramente contento per come è andato a finire il derby. Conoscendolo, però, ora sarà già proiettato con la testa alla sua personalissima sfida al Vicenza».

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy