tutto padova

Vicente: “Il mio gol? Volevo crossare”

La fortuna aiuta gli audaci. Deve averlo pensato Bruno Vicente venerdì sera quando un suo tiro casuale nella porta Reggina ha dato il via alla goleada del Padova con i calabresi (rete del 2-0). Il brasiliano così ha assaporato in un solo colpo...

Redazione PadovaSport.TV

La fortuna aiuta gli audaci. Deve averlo pensato Bruno Vicente venerdì sera quando un suo tiro casuale nella porta Reggina ha dato il via alla goleada del Padova con i calabresi (rete del 2-0). Il brasiliano così ha assaporato in un solo colpo la gioia del primo gol in Italia, della prima vittoria in B e dei riflettori di uno stadio puntati su di lui. E dire che fino a quel momento qualcuno aveva mugugnato per la sua prestazione rivelatasi poi decisiva nel 4-0 finale.Ci levi subito una curiosità, voleva tirare in porta?«Me lo domandano tutti (e ride, ndr). Ho provato a fare un cross, ma la palla ha preso quella traiettoria e ho segnato. Poco importa. E’ stato un colpo di fortuna, ma sono sicuro che prima o poi il secondo gol l’avremmo segnato».La sua gioia è sembrata indescrivibile…«Non pensavo di trovare subito spazio. L’infortunio che purtroppo ha messo fuori Italiano mi ha dato la possibilità di giocare e ho cercato di sfruttare ogni occasione. Finora mi è andata abbastanza bene. Sono contento per la squadra».A proposito di Italiano, le sta dando qualche consiglio?«Vincenzo ha tanta esperienza da mettere al servizio dei giovani e con lui ho un bellissimo rapporto. Mi aiuta, mi spiega le cose e io lo ascolto. Avere un giocatore così come compagno di reparto è importante per chi deve crescere».A Padova l’ha voluto fortemente Calori, col mister il rapporto com’è?«Splendido. Mi parla, mi sta vicino e lo fa con tutti senza preferenze. A lui devo molto».La serie B come le sembra?«Difficile ed equilibrata. Ci sono squadre di ottimo livello e raramente vedremo risultati scontati».Sabato torna il match con la Triestina, impossibile non pensare allo spareggio dello scorso giugno?«Quella partita me la ricordo. Il Padova salvo con un grande 3-0. L’ho vista in tv ed è stato esaltante. Una gara così bella e un tifo spettacolare non lo immaginavo. Speriamo di ripeterci».Quanto è importante questo derby?«Dopo aver centrato una vittoria bella come quella di venerdì diventa fondamentale confermarsi. Loro ci aspetteranno col dente avvelenato per quanto successo lo scorso campionato, noi abbiamo necessità di fare altri passi in avanti per dimostrare che il 4-0 non è stato solo un episodio».