Vicenza-Monza con coda polemica. Bedin: “Arbitraggio inadeguato”. Schermaglie tra Rosso jr e Galliani

Vicenza-Monza con coda polemica. Bedin: “Arbitraggio inadeguato”. Schermaglie tra Rosso jr e Galliani

La storica amicizia tra le due proprietà messa alla prova dal match di Coppa

di Redazione PadovaSport.TV

“L’arbitraggio è stato inadeguato e penalizzante, dall’interpretazione del fallo da rigore su Giacomelli, alla gestione complessiva della gara, a, soprattutto, l’episodio dell’espulsione di Mantovani e non di Marchi che si è reso protagonista di una provocazione inaccettabile verso i nostri tifosi e spero che abbia la decenza di scusarsi come ha fatto la sua società. Quando ha segnato, Marchi meritava di essere negli spogliatoi e non in campo. Siamo arrabbiati e a Monza pretendiamo attenzione e una direzione di gara autorevole”. Così il dg del Vicenza Paolo Bedin, intervistato da Il Giornale di Vicenza sul match di Coppa Italia tra Vicenza e Monza.
Una partita con coda polemica che ha fatto discutere anche le due proprietà: l’amicizia ventennale non è in discussione e se è per questo neppure la stima reciproca che dura da decenni e non verrà intaccata da questa nuvola d’ira. Tuttavia il botta e risposta tra il presidente Stefano Rosso e il plenipotenziario del Monza, Adriano Galliani, che peraltro si conoscono da una vita, ha già incendiato il clima in proiezione di gara due al Brianteo il 27 marzo. Il pres Rosso ha acceso le schermaglie già nell’immediato postpartita al Menti attaccando ad alzo zero la direzione di Nicoletti di Catanzaro. «Non è accettabile un arbitraggio del genere – ha tuo- nato il massimo dirigente biancorosso – il Monza non ha certo bisogno di aiuti. E’ stata rovinata una gara importantissima anche in proiezione playoff tra due formazioni che stavano dando il loro massimo in campo. La verità è che come Vicenza non possiamo accettare queste cose», ha rincarato la dose il presidente che poi ha provveduto a suonare la carica in vista della rivincita in Brianza. «Sono sicuro però che i ragazzi daranno tutto per riuscire a rovesciare il risultato. Dinanzi alle dichiarazioni di Stefano Rosso non si è fatta attendere la replica a stretto giro di posta di Adriano Galliani. «Contrariamente a quanto affermato il presidente del Vicenza, Stefano Rosso – la nota rilasciata dall’amministratore delegato dei lombardi – il Monza ritiene di avere vinto la semifinale di andata di Coppa Italia con pieno merito ed esclude di aver ricevuto aiuti di sorta». Quanto all’esultanza scomposta e fuori luogo di Ettore Marchi sotto la Curva Sud al momento del gol-vittoria, ha provveduto lo stesso tecnico monzese Cristian Brocchi a censurarlo”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy