Cittadella, Varnier: “Non ascolto le voci di mercato, il mio futuro è in maglia granata”

Cittadella, Varnier: “Non ascolto le voci di mercato, il mio futuro è in maglia granata”

Marco Varnier è tornato a Cittadella dopo l’esperienza internazionale con l’Italia Under 19 di Baronio (eliminata in Belgio nella fase a gironi), di cui il difensore granata è diventato subito elemento imprescindibile. “Era la mia prima vera esperienza internazionale e non la dimenticherò. – ha spiegato Varnier intervistato da Il Mattino – Sul piano dell’intensità il livello non era molto diverso da quello della nostra Serie B, anzi devo dire che forse, tra i cadetti, c’è un po’ più di furbizia in campo”. Su cosa si può migliorare ancora, a livello personale? “Sui primi passi: la rapidità non è esattamente una cosa che si può apprendere, ma ci sto lavorando, perché è molto importante. E poi un po’ in tutto, a partire dalla precisione nei lanci e dal colpo di testa. Devo imparare a sfruttare di più il fisico ma, come diceva Manuel (Pascali, che il giovane difensore ringrazia per i complimenti nell’ultima intervista, ndr) probabilmente lo si riesce a fare accumulando esperienza”. Sulle voci di mercato, sempre più insistenti: ” Sinceramente non ne so molto, lascio che sia il mio procuratore ad occuparsene e non me ne interesso. Fa piacere leggere di certe “voci”, ma io sto benissimo al Cittadella e, se me lo chiedete, il mio futuro è qui, in maglia granata”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy