Padova, Della Rocca spiega il rosso: “All’arbitro ho solo detto che il gol subito era per causa sua”

Padova, Della Rocca spiega il rosso: “All’arbitro ho solo detto che il gol subito era per causa sua”

di Redazione PadovaSport.TV

“Non ho insultato l’arbitro. Gli ho solo detto che avevamo preso gol per colpa sua. Ha fischiato un fallo di Capello inesistente, e il Crotone ha battuto velocemente la punizione che ha portato al gol anche grazie a un rimpallo sfortunato. Ero già ammonito, e il secondo cartellino giallo mi è sembrato esagerato”.  Questo il commento di Francesco Della Rocca all’espulsione di sabato scorso a Crotone. Il centrocampista, intervistato da Il Gazzettino, ritorna sul match dello Scida: “In precedenza c’era anche un mezzo fallo ai danni di Contessa- continua l’ex Bologna – So che è sbagliato protestare, ma in certi momenti della gara può capitare un attimo di nervosismo anche perché ci giochiamo punti importanti, e a volte bisogna farsi rispettare. Mi dispiace di avere lasciato la squadra in dieci, ma è andata così. Anche perché è la mia seconda espulsione in carriera, la l’avevo rimediata quando giocavo con il Bologna in una partita con il Milan, in quel caso a causa di un fallo di gioco un po’ strano». Per Della Rocca con il Crotone si è trattato anche dell’esordio in campionato con i biancoscudati. «L’espulsione non cambia la partita che ho fatto, e quella della squadra. Era tanto che non giocavo. Mi sono sentito bene soprattutto nel corso della gara, meno invece inizialmente. È naturale che debba ritrovare la condizione migliore e minutaggio, ma sono abbastanza contento della mia prestazione. Anche la squadra ha disputato una buona partita tenendo conto che avevamo di fronte una formazione forte e che abbiamo creato tante occasioni per segnare. Abbiamo cercato di giocare un po’ di più rispetto alle gare precedenti, ma in questo periodo purtroppo gli episodi non girano a nostro favore». Due punti nelle ultime sei partite. Alla luce della sua esperienza, come si supera questo momento? «Bisogna continuare a lavorare come abbiamo fatto finora, e ripartire dalla buona prestazione effettuata con il Crotone. Bisogna fare le cose semplici in campo, e metterci un pizzico in più di convinzione. Adesso ottenere una vittoria sarebbe molto importante a livello mentale».

Leggi anche > Bonetto: “Fiducia a Bisoli, chiedo ai tifosi ancora un po’ di tempo”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy