Tennis, Sinner non si ferma più. Prima finale Atp in carriera a Sofia

di Redazione PadovaSport.TV

Prima finale Atp in carriera per Jannik Sinner. L’altoatesino sul veloce indoor di Sofia ha piegato il francese Adrian Mannarino (n. 35 della classifica mondiale) in due set e domani sfiderà il vincente tra Gasquet e Pospisil (non ci sono precedenti con i due). Match chiuso 6-3 7-5 in un’ora e 28 minuti per diventare il più giovane italiano a conquistare una finale Atp (il record apparteneva a Pistolesi, in finale a 19 anni e 7 mesi). Nonostante qualche errore di dritto, Sinner è apparso come al solito solidissimo al servizio e di rovescio. Ha salvato le tre palle break concesse e nel finale del secondo set ha chiuso con una cavalcata di nove punti consecutivi. “Non è mai facile giocare contro un avversario come Mannarino, penso di aver giocato il mio miglior tennis — ha commentato Sinner —. Per me è un onore essere arrivato in finale qui. L’anno scorso ho giocato piuttosto bene in questo periodo dell’anno (vinse l’Atp Next Gen), spero di ripetermi”.

Ranking

Con questa vittoria Sinner salirà al n. 41 del ranking mondiale, in caso di vittoria finale diventerebbe n. 37. Il 2020 di Sinner è già straordinario: 18 vittorie e 11 sconfitte, i quarti raggiunti al Roland Garros che giocava per la prima volta in carriera, i successi sui top ten Zverev e Tsitsipas.

Leggi anche > Sinner, gli occhi mondiali sul talento 19 enne

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy