Kioene Padova, con la Lube finisce da pronostico: sconfitta per 3-0

Kioene Padova, con la Lube finisce da pronostico: sconfitta per 3-0

di Redazione PadovaSport.TV

Undicesima vittoria su undici gare disputate in Superlega per la Cucine Lube Civitanova, che alla Kioene Arena sconfigge Padova per 0-3. I neo campioni del mondo si affidano a un super Simon, gestendo il match senza difficoltà fin dalle prime battute. La Kioene non è riuscita a scalfire la corazzata Lube, anche se con l’ingresso in campo di Barnes i veneti hanno tentato una reazione. Troppo poco però per bloccare la marcia di Civitanova, proiettata verso un primato da solitaria in classifica.
Ottimo avvio di gara per gli ospiti, che sfruttano molto bene l’attenzione a muro di Simon per portarsi sul 2-6. I marchigiani allungano ulteriormente al servizio (3-12) ed Hernandez viene costantemente bloccato in attacco (6-18). Per la Lube è tutto fin troppo semplice e il primo set si chiude 12-25 dopo il servizio out di Volpato.
Come in una fotocopia del primo parziale, il secondo set inizia col time out chiamato da coach Baldovin sul 2-6. Non bastano i colpi di Ishikawa per la Kioene, che così manda in campo Barnes per Randazzo. La lunga azione conclusa da Simon regala l’8-15 alla Lube che deve solo controllare. La reazione arriva con Hernandez che mette a terra il 12-16 con coach De Giorgi a chiedere al primo time out discrezionale per Civitanova. Rychlicki trova il set ball con l’attacco del 19-24 ed è un’invasione del muro patavino a mandare le squadre al cambio campo (20-25).
Il primo vantaggio della Kioene Padova arriva solo sul 3-2 del terzo set, ma è con Simon al servizio che la Lube si riprende un consistente vantaggio (4-9). Padova prova a riavvicinarsi con Volpato positivo a muro (16-19) ma al rientro in campo la Lube recupera. Hernandez spara fuori l’attacco del 18-24 e a chiudere è il primo tempo di Civitanova (18-25).

Valerio Baldovin (coach Kioene Padova): “Civitanova è stata superiore a noi per tutto l’arco della partita. Sapevamo che sarebbero partiti forte. Poi hanno accusato un po’ di stanchezza ma in certe occasioni non siamo stati abbastanza uniti da poter riaprire la gara”
Robertlandy Simon (Cucine Lube Civitanova): “Era importante confermarci e giocare bene: questa sera lo abbiamo fatto. Il mese di dicembre è stato molto duro ma ora abbiamo creato un bel gruppo, una bella famiglia. Proseguiamo avanti così”.

Ufficio Stampa Kioene Padova

IL TABELLINO

Kioene Padova – Cucine Lube Civitanova 0-3
(12-25, 20-25, 18-25)

Kioene Padova: Polo 1, Volpato 3, Travica 1, Ishikawa 8, Randazzo 1, Hernandez 11, Danani (L); Casaro, Barnes 6. Non entrati: Fusaro, Cottarelli, Canella, Bassanello (L). Coach: Valerio Baldovin.
Cucine Lube Civitanova: Anzani 5, Juantorena 7, Leal 11, Rychlicki 10, Simon 17, Bruno 3, Balaso (L); Kovar, D’Hulst. Non entrati: Massari, Ghafour, Diamantini, Bieniek, Marchisio (L). Coach: Ferdinando De Giorgi.
Arbitri: Piana-Santi.
Durata: 21’, 28’, 27’. Tot. 1h 16’
Spettatori: 3.280
Incasso: 32.009 Euro
MVP: Robertlandy Simon (Cucine Lube Civitanova)
NOTE. Servizio: Padova errori 13, ace 1; Civitanova errori 12, ace 4. Muro: Padova 3, Civitanova 11. Ricezione: Padova 43% (25% prf), Civitanova 49% (23% prf). Attacco: Padova 39%, Civitanova 50%.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy