serie d

Arzignano-U. Clodiense, Vittadello: “Sfida affascinante, al momento sono le più forti del girone”

Arzignano-U. Clodiense, Vittadello: “Sfida affascinante, al momento sono le più forti del girone” - immagine 1

L'ex allenatore dei veneziani parla del prossimo big match alla ripresa del campionato, non dimenticando però altre squadre quotate per il primo posto

Giacomo Stecca

La Lega Nazionale Dilettantiha deciso di far slittare anche la ripresa dei campionati, oltre che di Prima, Seconda, Terza categoria, Promozione ed Eccellenza, di Serie D. La nuova data per la ripresa della D è quindi il 23 gennaio, quando si scenderà in campo per l'ultima giornata dell’andata, e sarà tempo di big match. L’Arzignano Valchiampo di mister Giuseppe Bianchini, primo della classe, al Dal Molin ospiterà l’Union Clodiense Chioggia Sottomarina, seconda in classifica con quattro punti in meno dei giallocelesti, ma anche una partita da recuperare.

Un'ottima occasione per la squadra di Antonio Andreucci per preparare il sorpasso in vetta alla classifica. Avrebbe dovuto recuperare ieri la partita, rinviata a causa della neve lo scorso 8 dicembre, contro il Levico, ma la gara è stata ulteriormente rinviata proprio a causa del Covid. A parlare del big match è Mario Vittadello, ex allenatore dei veneziani, intervistato dal Giornale di Vicenza:

La squadra nell’ultima stagione è stata completamente rinnovata, sono rimasti solo due giocatori rispetto a quando allenavo io. E contrariamente a quello che temevo, stanno facendo molto bene. Quando si giocherà, sarà un affascinante scontro al vertice. Non credo però sarà determinante: Arzignano e Union Clodiense allo stato attuale delle cose sono sicuramente le due squadre più competitive, ma ce ne sono molte altre ben strutturate, pronte ad approfittare dei passi falsi delle prime due. Ad esempio Adriese, Dolomiti, Campodarsego e altre. L’Union ha un grande equilibrio a livello difensivo, non solo come reparto, ma come formazione. Aver chiuso la prima parte della stagione senza sconfitte è un gran risultato. Dall’altra parte l’Arzignano davanti ha davvero una grande forza d’urto, ma al tempo stesso dietro ha giocatori d’esperienza

Vi ricordiamo l'appuntamento televisivo di martedì 11 gennaio con la prossima puntata della nostra trasmissione Speciale Dilettanti.

tutte le notizie di