Dilettanti, domani si decide il futuro dell’Eccellenza: le sensazioni

di Lorenzo Aluigi

Il futuro dell’Eccellenza si decide domani, con la riunione del Consiglio Direttivo della LND. Ai Comitati Regionali che hanno deciso di non ripartire, e che con ogni probabilità decideranno le promozioni in D tramite il merito sportivo, si aggiungono quelli che vogliono tornare in campo, tra cui il Veneto. Il presidente Ruzza e i suoi collaboratori, dopo aver sondato il terreno con le società, hanno ipotizzato un format con due gironi da otto (anche se ora l’Opitergina si è tirata indietro) e gare di andata e ritorno fino al termine di giugno. La sensazione è che la LND non si opporrà a questa richiesta, dando quindi il definitivo via libera alla ripresa del calcio regionale in Veneto. Tante le opinioni lette sui social, sia da parte di addetti ai lavori, che da parte di semplici appassionati. La maggior parte dei commenti invocava la ripresa, ovviamente in sicurezza, per i settori giovanili e le scuole calcio, almeno per quanto riguarda i famosi “allenamenti collettivi”. Nel frattempo, però, è solo l’Eccellenza che ritroverà il campo: manca solo la conferma del massimo organismo federale.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy