La curiosità

Gai Assulin, l’israeliano paragonato a Messi: oggi gioca in serie D italiana

Assulin ai tempi del Barcellona (foto da futbolentrelineas.net)

Era un talento nelle giovanili del Barça, ora giocherà nel Pomezia (ma era stato sondato anche dal Campodarsego)

Giacomo Stecca

Era considerato il nuovo Leo Messi, ha esordito nel Barcellona di Guardiola con Bojan Krkic e Pedro: da lì una parabola discendente tra Israele, Kazakistan e Romania. Oggi, Gai Assulin, è pronto a tornare in Italia in Serie D.

Se lo aggiudica il Pomezia

Ora Assulin a poco più di trent'anni gioca in Italia. Il classe 1991 è infatti un nuovo calciatore dell'UniPomezia, squadra iscritta al girone E della Serie D. Il tutto alla fine di una traiettoria che dopo il Barcellona, lasciato per l'incapacità di gestire la pressione, lo ha portato in realtà sempre meno importanti. Prima il Manchester City, con cui però non ha mai debuttato, poi il Brighton e via via verso esperienze in Segunda Division spagnola, ma anche in Kazakhstan e in Romania. E proprio dal Politehnica Iași, nel febbraio 2021 Assulin ha deciso di tentare l'occasione tricolore, al Crema, per cercare di dare nuova vitalità a una carriera che sembrava promettere ben altro. Risultato però mancato, visto che il club lombardo non gli ha rinnovato la fiducia per la stagione in corso. Nessun problema, perchè invece la squadra laziale ha deciso di scommettere su di lui. Ma c'è un'altra curiosità che riguarda il calcio del nostro territorio: Assulin ha avuto contatti anche con il Campodarsego.

tutte le notizie di