Il Bassano rimane senza portiere, Pozzato: “Basta, il calcio dopo il lockdown mi ha stufato”

Il Bassano rimane senza portiere, Pozzato: “Basta, il calcio dopo il lockdown mi ha stufato”

di Redazione PadovaSport.TV

Nicholas Pozzato lascia il Bassano, che si trova ora senza portiere. A 20 anni l’estremo difensore giallorosso ha deciso di fare altro nella vita. L’allenatore del Bassano, Checco Maino, ha svelato al Giornale di Vicenza: “Nicholas mi ha confidato che già durante il lockdown, quando giocava col Cartigliano in D era affiorata questa saturazione da pallone. Però era convinto che tornando ad allenarsi e a rivedere i compagni avrebbe recuperato l’antico entusiasmo. E invece dopo due allenamenti con la squadra mi ha detto che era anche peggio e non ha voluto andare avanti. Tutti noi abbiamo provato a convincerlo a tornare sui suoi passi, l’abbiamo aspettato, poi una vol- ta compreso che questa era la sua volontà, si è preferito non insistere perchè non avrebbe avuto senso. Prima di staccare mi ha confessato il suo di- spiacere che questo episodio”. Nicholas Pozzato dopo il vivaio in giallorosso, praticamente sotto casa, ha vissuto due stagioni in D: la prima a Belluno da portiere di scorta e sole 5 presenze e la secondaa Cartigliano, protagonista dell’annata boom dei bian-cazzurri con 18 gettoni prima dello stop per Covid. Tanto che in via Piave non c’erano state esitazioni nell’ora di puntare su un numero uno giovane ma già affidabile. E lui che compirà 20 anni il giorno di Natale, dava totali garanzie, il primo profilo nella lista di Maino.

Mercato Eccellenza, colpo del Castelbaldo: arriva Lavagnoli

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy