Serie D

L’Arzignano ha infinite risorse, il Mestre capitola a ripresa inoltrata

L’Arzignano ha infinite risorse, il Mestre capitola a ripresa inoltrata

I giallocelesti sembrano imbrigliati e nel primo tempo rischiano. È un guizzo di Beltrame a sbloccare il match e nel finale succede di tutto

Giacomo Stecca

L'Arzignano vince anche quando non sembra in giornata. Ieri al Dal Molin la squadra di Bianchini ha avuto la meglio su un caparbio Mestre, sbloccando un match complicato al 33' della ripresa con Beltrame. Poi di colpo, strada in discesa, per la corazzata gialloceleste che non sembra proprio avere rivali in questo girone. Nella ripresa, dopo un primo tempo bloccato, parte con un altro piglio l’Arzignano: al 4’ ci provano Gnago di testa, che sbatte su Politti, poi Calì, ma sbaglia misura. Poco più tardi invece Gning dalla sinistra crossa, Moras si coordina e spedisce di poco alto.

Dopo l’inizio-sprint però il Grifo sembra non riuscire a trovare il giusto pertugio. Al 33’ ci pensa Beltrame a togliere le castagne dal fuoco: angolo battuto corto per Antoniazzi che gliela restituisce e splendido tiro-cross del numero 11 che sbatte sul secondo palo e finisce in fondo al sacco. Succede di tutto nel finale: il 2-0 porta la firma di un ispirato Fyda che il minuto prima aveva colpito il palo, mentre poi servito da Antoniazzi calcia di potenza e infila Da Re. Nel recupero arriva lo sfortunato autogol di Antoniazzi, ma poi l’Arzignano cala anche il tris: al 49’ Cescon va al tiro, Da Re para, Fyda sulla ribattuta fa 3-1. E Arzignano che rimane a +4 sulla Clodiense, vittoriosa con il Caldiero.

 

tutte le notizie di