LND, Cosimo Sibilia non ci sta: «Chiedo rispetto per il mondo dilettanti»

di Lorenzo Aluigi

«Le modalità con le quali si sta affrontando la questione circa la presenza del pubblico negli eventi sportivi mi lasciano molto perplesso. Ancora una volta sono costretto ad evidenziare come non ci sia la dovuta considerazione per lo sport di base e nel caso specifico del calcio dilettantistico, un movimento già messo a dura prova dall’emergenza e che sta cercando, con grande coraggio e rinnovato impegno, di ripartire». Parola di Cosimo Sibilia (in foto), presidente delle LND, che ha voluto ribadire ancora una volta la questione pubblico negli stadi, chiedendo ulteriore rispetto per il mondo dei dilettanti, un movimento che in Italia conta circa 1 milione e 200 mila persone.

(sfoglia le schede per continuare a leggere)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy