La serie C è “maledetta” per Munaretto: ci riproverà con la Luparense

La serie C è “maledetta” per Munaretto: ci riproverà con la Luparense

di Redazione PadovaSport.TV

Lega Pro sì, Lega Pro no. Avete presente il gioco che fanno gli innamorati strappando i petali delle margherite? Ebbene, per due anni di seguito a Andrea Munaretto è rimasto in mano solo il gambo del fiore ma la volontà del difensore, ex Arzignano, è quella di consacrarsi definitivamente per fare il definitivo salto fra i professionisti. Grande protagonista del campionato vinto due stagioni fa dall’Arzignano, Munaretto non venne confermato quando tutte le strade sembravano doverlo portare in Serie C. Poi, quest’estate, arriva la proposta del Campodarsego che, dopo aver accarezzato il sogno di giocare in Lega Pro, ha rinunciato alla promozione. Ecco che la chiamata della Luparense, una delle squadre di Serie D più accreditate per contendersi la vittoria in campionato, ha il sapore della rivincita personale. «La Serie C mi è sfuggita di mano due volte – racconta sulle colonne de Il Giornale di Vicenza – ma ho imparato a vivere di presente e non di passato. Non c’è due senza tre, magari la terza volta sarà quella buona». Una possibilità che passa necessariamente dalle Forche Caudine della Serie D, campionato che mai come quest’anno sembra presentare un livello altissimo di competitività. «L’Arzignano è la grande favorita – prosegue il difensore della Luparense – ha allestito una squadra pronta per tornare subito in Lega Pro. Ma ci sono anche Trento, Cjarlins Muzane, Adriese e Clodiense Chioggia. Chiaramente non mi tiro indietro e metto anche i Lupi fra le big che lotteranno per la vetta ma sarà davvero dura».

Bassano, il portiere si ritira: “Basta calcio, dopo il lockdown mi ha stufato…”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy