Serie D: -9 al termine della finestra di mercato più lunga di sempre

di Lorenzo Aluigi

Con la fine del mese di marzo si conclude anche la finestra di mercato più lunga di sempre. Sono ben quattro i mesi che hanno coinvolto i trasferimenti per i dilettanti, un lasso di tempo lunghissimo. Era il primo dicembre quando, nel girone C, il Cjarlins Muzane ufficializzava l’arrivo di Dario Sottovia, la prima bomba per quanto riguarda i trasferimenti dei giocatori. Le cose tra le due parti non sono andate proprio benissimo, ma fu l’apripista per una serie di movimenti che hanno coinvolto tutti i club.

Il Trento si è rinforzato con Rivi, Ronchi e Nunes (in foto), ma questi sono solo alcuni degli arrivi alla corte di Carmine Parlato. La Manzanese, che contende lo scettro proprio ai trentini, ha aggiunto alla rosa un ex Serie A come Felipe e un regista di categoria come Boscolo Papo. Anche la Luparense si è mossa tanto, sia in entrata che in uscita, così come il Campodarsego. Insomma, abbiamo assistito ad una sessione colma di fuochi d’artificio, che sta contribuendo a rendere appassionante il girone C di quarta serie. Non è però ancora finita, in quanto è lecito aspettarsi gli ultimi aggiustamenti in vista del rush finale. Tanti non sono stati d’accordo con la lunghezza di questa finestra, inizialmente prevista fino al 26 febbraio, ma ci si è dovuti adeguare. Poco più di una settimana e incoroneremo la regina: chi avrà agito meglio?

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy