Serie D: a Mestre si è giocato un particolare testa-coda. Sorridono gli Orange

di Lorenzo Aluigi

L’1-0 con cui il Mestre ha steso l’Arzignano Valchiampo è ossigeno puro per il morale e la classifica degli Orange. D’altronde Zecchin l’aveva ribadito: la squadra è viva e costruisce, l’allenatore non era preoccupato per l’atteggiamento e ha avuto ragione. L’ha decisa il neo entrato Telesi, bravo ad approfittare dei minuti concessi. L’Arzignano veniva da tre vittorie consecutive, mentre il Mestre, al contrario, aveva inanellato tre stop di fila. La possibilità di allungare i trend delle due squadre era una possibilità concreta, anche se un exploit dei mestrini non poteva essere scartato a priori. Così è stato, annullando quindi il particolare “testa-coda” tra vittorie e sconfitte consecutive, con Bianchini che ha dovuto affrontare il primo stop dal suo insediamento sulla panchina vicentina. I padroni di casa, che già erano galvanizzati dall’arrivo di Lancini, possono festeggiare: nella calza della Befana c’è il dolcetto giusto!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy