Serie D, Gementi: “Se la giocheranno tutte fino alla fine”. Il diesse del Trento a ruota libera tra ripresa e mercato

di Lorenzo Aluigi

E’ un Trento già completo, quindi? «Diciamo che siamo alla finestra, è entrato solamente un giovane svincolato, che quindi avrei potuto prendere in qualsiasi momento, ed è uscito Pettarin. Non ho assolutamente fretta di muovermi perchè io ho grande fiducia nella mia squadra, considerando anche che finora si sono visti molto poco sia Ferri Marini che Belcastro. Abbiamo avuto qualche problema fisico, ora però stanno tutti bene e spero proprio che i migliori acquisti possano essere quelli che finora non sono stati al 100% della condizione.»

Qual è l’avversaria che finora l’ha stupita di più? «Abbiamo incontrato un Mestre in salute e guidato da un ottimo allenatore, ma allo stesso tempo anche squadre come Delta, Cjarlins, U.Clodiense e Luparense stanno dimostrando di poter ambire a traguardi importanti. Si parla tanto del Trento come unica corazzata, la verità è che siamo in un girone composto da grandi club che hanno la nostra stessa ambizione. Sarà bello ed emozionante giocarsela fino alla fine, ed è giusto che sia così, al momento è una classifica molto corta e sappiamo benissimo che sarà tutt’altro che facile avere la meglio delle nostre avversarie. C’è tanto rispetto, a giugno speriamo di poter essere noi ad esultare, ma se così non sarà stringeremo idealmente la mano a chi avrà meritato più del Trento.»

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy