calcio triveneto

Serie D, il punto: Campodarsego ormai “credibile”, Clodiense sempre più su, disastro Este

Serie D, il punto: Campodarsego ormai “credibile”, Clodiense sempre più su, disastro Este

Vittoria con polemiche per la squadra di Masitto, i giallorossi invece sprofondano dopo lo 0-3 interno con il Caldiero

Redazione PadovaSport.TV

Il Campodarsego ritrova il successo casalingo grazie al gol di Cocola, arrivato nel finale del primo tempo contro il Cartigliano e diventa una candidata credibile per la lotta al vertice, pur affollata di tante squadre ambiziose. La squadra di Cristiano Masitto centra i tre punti in casa che mancavano ormai dalla prima giornata, e continua a macinare posizioni in classifica: con la quinta vittoria in otto gare, i biancorossi rimangono ampiamente dentro al gruppone in testa al girone C, e a tre lunghezze dall'Arzignano capolista. Come si auspicava Cristiano Masitto, intervenuto a Speciale Dilettanti, la squadra cresce domenica in domenica. Da registrare le proteste del Cartigliano: nel finale quando arriva il gol del possibile pareggio, ma il direttore di gara annulla a causa di un fischio che aveva già fermato l'azione in precedenza.

Al secondo posto del girone C c'è oggi l'Union Clodiense, che ha battuto la Dolomiti Bellunesi 1-0 (qui la cronaca) inserendosi di prepotenza nel duello tra Arzignano e Luparense. A proposito dei vicentini, la squadra gialloceleste torna a far punti (1-1 con il Cjarlins Muzane) dopo la pesante sconfitta rimediata a Mestre la scorsa settimana, e nonostante non portino a casa il bottino pieno, mantengono la testa della classifica, complici gli altri risultati. Moras (già in forza ai friulani) segna dal dischetto la rete del vantaggio Rocco (in gialloceleste ai tempi della C) sigla il gol del definitivo 1-1. "Penso sia stata una bella partita, combattuta, tra due buone squadre – ha detto Bianchini, tecnico dell'Arzignano a fine match – Loro decisamente meglio la prima mezz’ora, noi siamo partiti più contratti: ci portavamo in dote una sconfitta pesante che com’è normale che sia ha lasciato delle scorie che abbiamo smaltito nei primi 25’, ma poi abbiamo reagito bene. In termini di occasioni ne abbiamo avuta qualcuna in più noi, ma penso che il pareggio sia giusto. È stata una partita giocata a viso aperto da entrambe le squadre e quando non riesci a vincere va bene anche non perdere, ci vuole equilibrio".

Disastroso il cammino dell'Este, che infila una pesantissima sconfitta in casa contro il Caldiero (0-3), mostrandosi per ora squadra senza capo né coda: urgono interventi da parte della società, per evitare di scivolare sempre più giù. I giallorossi padovani sono al momento terzultimi a 6 punti, insieme al Cattolica: meglio solo di Ambrosiana e Spinea.

Classifica, prime posizioni: Arzignano 19, Union Clodiense 18, Luparense 17, Adriese e Campodarsego 16

 

tutte le notizie di