Serie D, Luparense: ora la classifica piange, serve una decisa sterzata

di Lorenzo Aluigi

Il ko di ieri subìto dalla Luparense fa tanto male, soprattutto perchè arrivato dopo una buonissima prestazione contro il Trento. La corazzata trentina ha saputo colpire nei momenti chiave, resistendo stoicamente al ritorno dei rossoblu nel finale di partita. Il riflesso mostruoso di Cazzaro a tempo scaduto ha impedito a Santi di trovare un 2-2 che sarebbe stato oro colato, ma va dato comunque merito ad un Trento mai domo e con i giocatori contati. Carlo Caporali, il migliore in campo, ha fatto vedere le streghe a Nicola Zanini, che ora ha bisogno di una vittoria per scacciare la crisi. Il deciso passo in avanti dal punto di vista del gioco è stato assolutamente fatto, ieri i Lupi hanno convinto, ma il dato concreto parla di un punto nelle ultime quattro partite. Quota 21 è sempre lì e ora il divario dal fondo classifica si assottiglia sempre più, parliamo di una graduatoria molto corta. Domenica si va a Montebelluna per quello che, al momento, è a tutti gli effetti uno scontro diretto, anche i trevigiani arrivano da un momentaccio: le squadre sono divise da soli tre punti, in caso di sconfitta la panchina di entrambe potrebbe scottare sempre più..

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy