Serie D, l’USG Sedico non ci sta: la società alza la voce dopo le dichiarazioni del Trento

di Lorenzo Aluigi

Nel post partita di USG Sedico-Trento, il diesse gialloblu Attilio Gementi ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni della propria società. Tra le parole del dirigente ce ne sono state alcune che non sono andate giù ai vertici bellunesi, che hanno affidato i loro pensieri ad un lungo comunicato stampa. Gementi, pur non facendo drammi per lo stop, si era lasciato andare in alcune esternazioni sulle misure del campo, con la rete di delimitazione molto vicina alla linea del fallo laterale.

L’espulsione di Willy Osuji (doppio giallo, ndr) non ci sarebbe mai stata in un campo normale, ma è inutile trovare recriminazioni e andiamo avanti.

La frase incriminata del diesse gialloblu è questa, con l’USG Sedico che si è fatto sentire per contestare quanto detto. Di seguito uno stralcio del comunicato:

Vogliamo orgogliosamente rimarcare che, mentre ci sono alcune figure che operano nel mondo del calcio con i soldi dei Presidenti, ci sono gruppi Dirigenti, come il nostro, che hanno investito i proprio soldi sulle strutture sportive. Queste, inoltre, sono state assoggettate ad ogni tipologia di collaudo da parte delle autorità competenti. Non dovrebbero pertanto essere oggetto di alcun commento sulla idoneità o meno, men che meno per giustificare fatti di campo.

(Credit foto: Giulia Pavarini)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy