Serie D, Mestre: la zampata di Fabiano è da alta scuola

di Lorenzo Aluigi

Mancava da un po’ di partite, ora è finalmente arrivato. Il gol di Gianni Fabiano è ossigeno puro per le ambizioni playoff del Mestre, per un 2-1 finale ai danni del Belluno utile a dare continuità al bel pareggio di Trento. L’avevamo detto ieri, un punto arrivat0 in quel modo poteva riaccendere la scintilla e così è stato. Il vantaggio del capitano, in particolare, è arrivato ad un quarto d’ora dalla fine con un colpo da campione. Fabiano si è avventato all’altezza del primo palo per andare ad intercettare un bel cross dalla sinistra, arpionandolo col suo mancino.

La sfera ha dato un bacino alla traversa prima di superare la linea, lasciando Dan di sasso. Tutti in piedi per il gesto tecnico e atletico del folletto classe ’84, a cui però il Belluno era stato in gradi di rispondere. La zuccata di Posocco ha illuso i bellunesi, ma la botta dal limite di Tiepolato ha rimesso tutti suoi binari favorevoli al Mestre. Anche qui c’è lo zampino di Fabiano, che telecomanda sui piedi del giovane compagno e regala un assist non banale. A Zecchin sono mancate tanto le giocate decisive del suo capitano, che ora si riprende la scena a due mesi dal termine della stagione.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy