Serie D, Zanini non cerca scuse: “Ottima partita del Mestre”. La Luparense si lecca le ferite

di Lorenzo Aluigi

Al termine della partita odierna persa contro il Mestre, Nicola Zanini non cerca scuse per la sconfitta maturata dalla sua Luparense. Effettivamente la prestazione degli ospiti arancioneri è stata davvero ottima, che hanno sfoggiato una condizione atletica straripante. Il tecnico rossoblu analizza lucidamente il pomeriggio vissuto al Casee:

Faccio i complimenti a loro per la gara disputata. Sono riusciti a prendere in mano la partita al 100%, cosa che ci ha costretto a giocare un po’ di più sulle seconde palle e noi abbiamo qualche problemino in più su questo aspetto. Qualche occasione l’abbiamo avuta, anche sull’ 1-2 ce n’è stata una clamorosa, ma non è andata. La ferocità e vivacità del Mestre ha avuto la meglio, bravi a loro a non lasciarci il tempo di ragionare. Oggi abbiamo avuto la riprova di quanto questo campionato sia duro, partite come questa fanno capire tante cose. Dobbiamo essere bravi a capire i momenti in cui si può giocare un determinato tipo di calcio e altri in cui non si può fare, della partita di oggi mi resta questa considerazione.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy