Serie B

Brescia, Cellino cambia idea e annulla l’esonero: avanti con Inzaghi

Cellino (foto ANSA)

Il tecnico, forte di una clausola inserita in estate, rimarrà al suo posto

Redazione PadovaSport.TV

E così dopo i quattro giorni che hanno sconvolto la stagione del Brescia, e arricchito la saga delle cellinate, tutto è rimasto come prima. Inzaghi rimane al Brescia, con buona pace del suo vulcanico presidente. Ieri pomeriggio ha diretto l’allenamento e ha cominciato a preparare la partita con l’Alessandria. Prima di andare al centro sportivo, è stato ricevuto in sede da Cellino per un chiarimento che se fosse avvenuto nel Texas fuori da un saloon tra due cowboy, come scrive oggi La Gazzetta dello Sport, sarebbe finito peggio. Inzaghi ne è uscito vincitore, con l’esonero annullato, ma Cellino non ha perso, perché ora ha un tecnico ancora più motivato. Fino a quando? Con Cellino tutto è possibile.

Una clausola anti-Cellino

Inzaghi aveva fatto inserire in estate un clausola nel contratto molto particolare: «Le parti convengono che il tecnico non potrà essere esonerato nel caso in cui la squadra si trovi nelle prime 8 posizioni». Un fatto inedito, che volendo non avrebbe potuto impedire l’esonero, ma di sicuro avrebbe portato a consistenti risarcimenti. Cellino ci ha pensato bene e ha deciso di tornare sui suoi passi.